Un assalto inconcludente.

      Nessun commento su Un assalto inconcludente.

Il medioevo è finito, le sentinelle sono tecnologiche!

Novara 17 Gennaio – La notte scura e ostile aveva già ricoperto la città ed il silenzio era interrotto solo dalle gelide sferzate del vento di gennaio, due ombre impavide si avvicinavano al muro di cinta di quello che da lì a poco sarebbe diventato il loro obiettivo da conquistare, una fortezza da espugnare, una roccaforte da invadere!

Nonostante i presupposti epici e lo scenario degno di un romanzo di Walter Scott, i nostri due malintenzionati nulla avevano a che fare con i paladini che popolano i racconti di guerre e di conquiste di terre lontane che tanto amiamo leggere.

Erano circa le 23.00 di un martedì come un altro anche se più gelido del solito (gli si conceda almeno il coraggio per le condizioni avverse) quando i due intrusi scavalcavano le recinzione di una concessionaria di Novara per introdursi nel deposito interno.

Le intenzioni erano evidenti e la determinazione c’era tutta ma, non essendo più nel medioevo e considerando che le fortezze non sono più difese da sentinelle dormienti su torri merlate ma da sistemi molto più evoluti ed efficaci, i due vengono immediatamente individuati da sensori esterni che rilevano sia i movimenti che il calore del corpo.

In rapida successione gli allarmi vengono inviati alla Centrale Operativa di Lis insieme alle immagini delle telecamere esterne di videosorveglianza e gli Operatori assistono in tempo reale alla scena dell’assalto!

Niente armi d’assalto pesanti, arieti, catapulte o trabucchi ma solo piede di porco e molto coraggio: ma il coraggio e la determinazione non basta quando il sistema di allarme è stato ben progettato ed una Centrale Operativa come quella di Lis monitora costantemente le segnalazioni.

Il solito epilogo: vigilanza privata e forze dell’ordine vengono allertate insieme al Responsabile della Concessionaria il quale, non avendo subito alcun attacco ai danni della concessionaria, una volta messi in fuga gli “assaltatori” decide di restare comodamente a casa.

Un assalto inconcludente, un servizio efficace!

E.Arighi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *