Ladri con la carriola!

      Nessun commento su Ladri con la carriola!

Dimmi come guidi la carriola e ti dirò chi sei.

Ferno (VA) 18 Febbraio – Che la carriola fosse uno strumento di lavoro versatile è risaputo e

pare che già nella Grecia antica intorno al 400 a.C. ne facessero uso. I Romani la utilizzarono per costruire un impero e persino quei gran lavoratori dei Cinesi nel 100 a.C. conoscevano questo semplice quanto utile attrezzo.

 

Al giorno d’oggi siamo abituati a vederle utilizzate prevalentemente dai muratori nei cantieri per il trasporto di cemento, malta e mattoni ma,

a quanto pare, i suoi utilizzi possono essere veramente tra i più vari.

Anche i ladri moderni, nonostante le tecnologie all’avanguardia utilizzate in fatto di furti e rapine, non abbandonano la tradizione quando si tratta di fare un bottino “pesante”: la carriola è più utile di un jammer per neutralizzare gli allarmi

quando si tratta di trasportare della merce ingombrante.

I nostri ladri armati di validissime carriole decidono di sfidare la fortuna durante la notte per impossessarsi della merce di un supermercato di Ferno.

Pochi minuti prima della mezzanotte parte l’assalto!

Tre carriole si avvicinano repentinamente all’ uscita di sicurezza con alla guida tre individui sicuri del fatto loro. Pochi istanti e la porta viene forzata senza affanno per poi lasciare entrare le carriole all’ interno del supermercato.

Gli Operatori di Lis passano al vaglio gli allarmi provenienti dall’impianto ed i sensori che scattano in successione fanno illuminare progressivamente le varie zone sulla piantina del sito visualizzata sui monitor della Centrale Operativa. Insieme al percorso sulla mappa gli operatori visionano anche le telecamere corrispondenti ai punti dove si sta svolgendo l’intrusione e, grazie ai sistemi di video-verifica, possono anche ricostruire i fatti nei secondi immediatamente precedenti all’intrusione.

Come di prassi vengono inviate le pattuglie di zona e, avendo la certezza di quanto stesse accadendo, anche le forze dell’ordine fornendo indicazioni precise su fatti e persone coinvolte.

In pochi minuti il sito viene liberato dagli intrusi e, dopo aver verificato i danni causati alla porta di ingresso, si decide di mantenere una Guardia a difesa del sito fino al mattino seguente per consentire il ripristino del varco.

Nemmeno questa volta e nemmeno grazie all’utilizzo di strumenti veloci e versatili come le carriole questi ladri sono riusciti nel loro intento.

NdR. … sì … lo so che molti di voi si staranno chiedendo: <<ma da dove arriva l’espressione romanesca “tuo nonno in cariola”?>>. Pensate che che il detto deriva dalla vecchia usanza dell’Ospedale di Santo Spirito a Roma, in occasione di gravi epidemie, di aggiungere altri letti al centro della corsia chiamate “cariole”. L’espressione vernacolare quindi fa riferimento proprio all’avo morto in soprannumero.

E.Arighi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *